Casa

Occorre approfondire il lavoro sul tema casa. Insieme alle politiche avviate nel passato e vista la nuova formulazione della Tasi che è modulabile tra proprietario e affittuario e i meccanismi possibili di detrazione, può essere progettato un sistema tariffario che tenga conto anche dell’eventuale adesione del proprietario ad accordi di riduzione dei canoni.

Accanto a questo è necessario lavorare su una spinta al riuso degli immobili esistenti, alla ristrutturazione di immobili privati sfitti anche in sinergia con piani di recupero attivati da parte del privato.

Vorremmo poi avviare un esperimento con la costituzione di una centrale di controllo e supporto comunale agli alloggi a canone calmierato presenti sul proprio territorio tramite appositi investimenti sviluppati con garanzie del comune o di altri soggetti privati. Un esempio di collaborazione tra pubblico e privato che potrebbe consentire la ripartenza del mercato delle ristrutturazioni sul territorio, elemento importante per riattivare l’economia di tale ambito.