Il Turismo

La necessità è quella di contribuire alla crescita del turismo di qualità sul territorio. L’amministrazione si farà garante, mettendo a disposizione la possibilità di aggregare, anche in partnership pubblico-privato, il più possibile e costruire progettualità attrattive che coinvolgano il tessuto imprenditoriale il più possibile. Sarà importante anche la partecipazione programmata a fiere internazionali del turismo per far conoscere il marchio Frascati e attivare relazioni e contatti con tour operator specializzati. Individuare paesi target (attenti alle nostre peculiarità) e avviare relazioni istituzionali per avvicinare i luoghi e i loro abitanti.

La mancanza di una rete territoriale è un altro problema evidente. Bisogna comprendere l’importanza di creare una rete tra i Comuni più vicini, di un brand vasto dei territori (Castelli romani) perché abbiamo la necessità di uscire dai confini.

  • Promuovere un’idea di turismo integrato e di qualità, attraverso la valorizzazione del patrimonio artistico, culturale ed enogastronomico tipico del nostro territorio.
  • Promuovere l’istituzione, attraverso incentivi economici, di un percorso guidato che contempli l’interazione tra aziende vitivinicole e Ville Tuscolane, ricercandone l’apertura e la fruibilità da parte dei turisti in collaborazione con le proprietà
  • Sviluppo dei rapporti tra Comune ed Enti Pubblici in un’ottica di condivisione di spazi e risorse, come ad esempio aprire alle Scuderie Aldobrandini mostre con le opere contenute nei caveau di istituti bancari a cominciare dalla Banca d’Italia (fattibilità già verificata)
  • Istituire il Festival del vino estinto;
  • Sviluppare circuiti enoturistici con azioni concrete.

Molto ancora c’è da fare per portare a maturazione un sistema turistico che si fonda innanzitutto su una molteplicità di  opportunità:

  • Mettere il web al centro della promozione. Vogliamo potenziare un progetto di comunicazione web del comune, interfacciato con la app del territorio, con il sito regionale del turismo, capace di dialogare con gli eventi e il sistema turistico con un sistema di back end per le imprese; in collaborazione con i territori vicini. Vogliamo farlo a partire da una strategia di comunicazione coerente. Il sistema web pertanto come punto di snodo di una politica di promozione, ma anche di una logica di accoglienza. In questa prospettiva occorre lavorare anche su altri livelli di accoglienza, come il miglioramento degli orari dei punti IAT, la realizzazione di un piano integrato di segnaletica.
  • Mettere le imprese al centro delle strategie. Dobbiamo stimolare le reti d’impresa e di prodotto. Dobbiamo costruire una grande rete territoriale, capace di rappresentare l’offerta complessiva del territorio e agevolare reti più piccole di prodotto (a cominciare dal vino), attorno ai tematismi chiave del nostro territorio.
  • Valorizzare le eccellenze del nostro territorio a partire dalle Ville Tuscalane e dallo stesso Tuscolo.
  • Creare sinergie, connessioni, opportunità.