Territorio

LE PRIME AZIONI

  • Progetto periferie, porre le basi per la realizzazione del progetto smartcity a Cocciano
  • Studio per il recupero e il potenziamento degli impianti sportivi di Via Fausto Cecconi
  • Istituzione del comitato decoro urbano

Dalla quotidiana attenzione ai paesi, alla prevenzione dei rischi ambientali. Un Comune vicino è un Comune che vive sul territorio. Ciò significa fare cose concrete e semplici come potare le siepi, pulire le aiuole, tagliare l’erba sui cigli, pulire le zanelle, asfaltare strade e coprire buche ma anche azioni importanti e investimenti seri che abbiano però un reale riscontro sull’indice di qualità della vita dei cittadini e sia monitorabile e verificabile in termini di impatto. Dal Comune ci si attende la “cura” con cui si attende alle nostre case ma anche la capacità di individuare l’investimento migliore per l’intera comunità.

E’ evidente la necessità di riappropriarsi, come Enti locali, del concetto di territorio e della sua gestione. In una logica di comunità è necessario riversare la dovuta attenzione al territorio, alla difesa dei parchi e del verde e provare a meglio gestire il parco abitativo esistente più che procedere in attività di lottizzazione di aree e nuove costruzioni. Chiara l’attenzione dev’essere sull’equilibrio tra imprese edili del territorio, lavoro e comunità, bisognerebbe però maggiormente spostare l’attenzione da nuove costruzioni a ristrutturazioni e riqualificazione dell’esistente.

Bisogna evidenziare il problema del sovradimensionamento delle aspettative e dei piani, di alcuni errori commessi, di un mancato sviluppo industriale al quale è seguito spesso un mero incremento abitativo non accompagnato dalla piena fornitura di servizi. L’ente locale ha in parte perso l’obiettivo dell’interesse collettivo e ha fatto prevalere le scelte dei privati. E’ necessaria una chiara inversione di tendenza spingendo come primario l’interesse dei cittadini e della vita sociale nel nostro territorio, con un’attenzione al verde e ai parchi ma senza dimenticare le imprese di costruzioni che danno lavoro a decine di persone. L’equilibrio è importante e si può ottenere in maniera più semplice con uno sviluppo concreto della Città di Frascati in tutti gli ambiti di lavoro.

Una città che progredisce e guarda al futuro, produce economia e lo fa per tutti.